nadine

Assistene di Farmacia Nadine

 

Un vero e proprio stile di vita che abbraccia la cultura orientale allontanando il consumismo e i ritmi frenetici del giorno d’oggi. Il termine “macrobiotico” deriva dal greco (makros + bios) e significa “lunga vita”. La dieta macrobiotica odierna non è altro che una commercializzazione di uno stile alimentare molto antico. Nacque in oriente diversi millenni orsono, venne esportato in occidente tra la fine dell’ottocento e inizio del novecento. Il salutismo viene perseguito attraverso il raggiungimento dell’equilibrio tra lo Yin e lo Yang, da qui viene il criterio per la scelta dei cibi. I cibi acidi sono Yin (latte e derivati, frutta, thé, spezie, ecc…) e quelli alcalini sono Yang (sale, carne, pesce, pollo, uova, ecc…). La dieta consiste nella ricerca dell’equilibrio tra questi cibi, privilegiando comunque i cibi considerati “naturalmente bilanciati”, come cereali, legumi e semi oleosi. I cibi sofisticati vengono aboliti, soprattutto zucchero e dolci, vengono messi in primo piano invece gli ortaggi; ad eccezione però dei pomodori, delle melanzane e delle patate. Viene evidenziata soprattutto in questa dieta l’importanza della prima fase della digestione: ovvero la masticazione. La percentuale di apporto proteico è buona, in prevalenza di origine vegetale, l’apporto di carboidrati deriva soprattutto da alimenti ricchi di fibre. Viene preferito il consumo di pesce rispetto alla carne, riceviamo quindi un apporto raccomandato di omega 3 e omega 6. La dieta macrobiotica può essere seguita comunque su diversi livelli, può anche essere vegetariana, non comporta in nessun modo rischi legati alla salute.